Artigiana per passione

Cinzia-artigiana-cucito1

Sono Cinzia, appassionata di cucito e fondatrice di Calarisa, un piccolo brand di borse e capi d’abbigliamento creati completamente a mano.

 

Come Nasce L’idea

punto-pieno-lab-idea

L’idea di un luogo dedicato al cucito e alle arti tessili in generale nasce molti anni fa.

La mia testa comincia a immaginarlo nel 2014. All’epoca cucivo per passione. Ma avrei tanto voluto farlo per lavoro.

Sognavo un posto dove incontrare persone con la mia stessa passione, con cui condividere competenze, dubbi, esperienze ma anche desideri e sogni

Intanto passano gli anni, il cucito prende sempre più spazio nella mia vita. 

Comincio a produrre seriamente borse e a tenere corsi di cucito. E aumentano anche le esigenze legate allo spazio di lavoro.

Io ho sempre cucito a casa e non abito in un castello, quindi qualche problemino di spazio c’è stato. Ho attrezzato un angolo del soggiorno con una scrivania e la macchina da cucire.

Per tagliare apro il tavolo da pranzo per aumentare la superficie disponibile. Un tavolo rotondo (per giunta!) che da aperto diventa ovale e le curve del tavolo riducono moltissimo lo spazio utile di taglio. 

L’altezza è quella di un classico tavolo e, purtroppo, tagliare su un tavolo di altezza standard vuol dire automaticamente procurarsi un bel mal di schiena. Per i progetti più grandi invece mi sistemavo direttamente sul pavimento.

Insomma, tutte situazioni comode!

Durante i corsi le cose non erano migliori. Il posto in cui tenevo i corsi aveva un tavolo uguale a quello che avevo a casa, e lì dovevano tagliare e cucire 4 o 5 allievi. Ed eravamo comunque in un’area allestita come spazio espositivo dove quindi c’era un bel viavai di gente.

E a casa gli allievi non avevano situazioni migliori della mia.

La verità è che sono pochissime le persone che possono avere una stanza dedicata alle proprie passioni. Il più delle volte, si tiene la macchina da cucire in un armadio e la si tira fuori quando serve, poggiandola sul tavolo della cucina o del salotto. Insieme alle stoffe, cartamodelli, fili, spilli, forbici, centimetro e tutto l’armamentario compreso ferro e asse da stiro che devono essere a portata di mano. Per poi rimettere tutto a posto in tempo per la cena.

Insomma, devi proprio avere una gran voglia di cucire per metter su tutto questo ambaradan! 

Per passione si fa tutto, ma quanto sarebbe bello avere la stanza del cucito!

Più cucivo, più insegnavo a cucire e più mi rendevo conto che serviva un luogo dedicato e disponibile per chiunque volesse cucire.

Ho cominciato allora a pensare di creare io un posto del genere: un coworking tessile, un laboratorio condiviso dedicato alle arti tessili, un luogo con tutta l’attrezzatura necessaria, dove chiunque potesse dedicarsi alla sua passione. Tra me e me lo chiamavo Craft Room.

cinzia-apertura-punto-pieno

Da sogno a realtà

Dall’idea, al progetto e dopo tante peripezie, momenti di entusiasmo e di sconforto, lavoro e tempo investiti e, non ultimo, il Covid, é nato “PuntoPieno, laboratorio tessile condiviso”.

La cosa più difficile è stata trovare un locale idoneo, ma finalmente, dopo una lunga ricerca, eccolo!

Nessun dubbio, era lui!

Luminoso, collegatissimo, funzionale. Più piccolo di come l’avevo immaginato, ma era lui.

E ora la stanza del cucito è pronta ad accogliere tutte le appassionate come me.

Qui puoi trovare tutte le attrezzature, gli strumenti e i materiali che ti servono a realizzare i tuoi progetti.

E ci sono anche io, dietro al tavolo da taglio, pronta a fornire il mio supporto e a condividere la mia esperienza con te e con tutte le amiche che vorranno venire anche solo a conoscere PuntoPieno, laboratorio tessile condiviso, in via Girolamo Benzoni, 43-43A, alla Garbatella!

Se vuoi scoprire di più su PuntoPieno, clicca qui!

Contattaci

Hai una domanda o vuoi anche solo inviarci un saluto? Scrivici, siamo qui per te.

*